top of page
Bandiera Paese
Senegal
Un viaggio alla scoperta delle meraviglie culturali e naturali del Senegal, visitando comunità e villaggi, sino ad arrivare all’Isola di Gorée, tristemente famosa per il suo ruolo nella tratta degli schiavi.
QUANTI POSTI  CI SONO ANCORA?
Ancora tutti i posti disponibili
PREZZO SPECIALE SCOUT TRAVEL
1.600 €

28/12/24

VOLI NON INCLUSI

10gg

standby.png
in ragione della particolarità dei viaggi SCOUT, le quote di partecipazione prevedono sempre la patecipazione in camera doppia. Nel caso di iscrizione di un viaggiatore singolo, ioviaggioresponsabile provvederà a proporre la condivisione della camera con un compagno di viaggio. Quote in singola solo su richiesta
SCOUT

Senegal solidale

Ultimi aggiornamenti del:

14 maggio 2024 14:23:03

VOLI PER QUESTO SCOUT TRAVEL

PER DEFINIZIONE, GLI SCOUT TRAVEL SONO VIAGGI SPERIMENTALI QUINDI NON SEMPRE E' PREVISTO CHE ABBIANO UN VOLO INCLUSO. Nel caso in cui il volo sia compreso, iovaggioresponsabile.it penserà a fornire le informazioni relative. Qualora il volo non sia incluso puoi usare il nostro sistema di prenotazione fornito dal partner SKYSCANNER, e trova la migliore combinazione di voli per il tuo viaggio, o provvedere altimenti

Prossima Riunione informativa
Dai un suggerimento sul tour
Itinerario e Day by Day

Clicca e scopri gli Highlights del tour

ITINERARIO DAY BY DAY SCOUT TRAVEL

Senegal solidale

Un viaggio alla scoperta delle meraviglie culturali e naturali del Senegal, visitando comunità e villaggi, sino ad arrivare all’Isola di Gorée, tristemente famosa per il suo ruolo nella tratta degli schiavi.

1° giorno: Arrivo a Dakar

Volo di linea A/


Arrivo all’aeroporto Internazionale “ Blaise Diagne” , si parte per l’ accampamento per la notte presso albergo vicino.

 

2° giorno: La Laguna di Somone

Partenza per la laguna di Somone ,una splendida riserva a Mbour sull'oceano Atlantico gestito da donne riunite in cooperativa con il fine di valorizzare il territorio e promuovere il turismo eco-sostenibile.

Pranzo sulla laguna

Nel tardo pomeriggio si andrà al mercato centrale e artigianale di Mbour, dove sarà possibile acquistare oggetti tipici artigianali del paese: sculture in legno, batik, strumenti musicali, sarà anche possibile assistere all’arrivo in barca dei pescatori.

Cena libera e pernottamento a Mbour

 

3° giorno: Popenguine

Visita della riserva di Bandia è la prima riserva naturale privata del Senegal, creata nel 1986, all’interno di una foresta di baobab, il mitico albero, simbolo del paese. Su una superficie di circa 35oo ettari, tra baobab, alberi di acacia e strani cespugli pieni di spine, sarà possibile osservare numerosi animali allo stato libero. Pranzo a Mbour e relax in spiaggia sull'oceano Atlantico. A seguire visita di Saly o di un mercato settimanale nei villaggi.

 

Giorno 4:

Vista dell'orfanotrofio di Mbour che ospita circa 250 bambini de 0 4 anni

Assistere all'arrivo delle piroghe. Pranzo a Mbour. Visita delle scuole nei villaggi/mercato artigianale

Cena libera e pernottamento a Mbour

 

Giorno 5:

Ore 7:00 lasceremo Mbour per i villaggi di Sokone, all’estremo ovest del Senegal . Il lungo viaggio prevede il passaggio nella città di Kaolack, città nota per la coltivazione delle arachide e produzione di sale marino. Visiteremo la città.

Pranzo libero.

Nel pomeriggio il viaggio riprenderà ed in serata arriveremo nel villaggio di Sokone dove saremo accolti dalla comunità locale del villaggio.

Cena e pernottamento in famiglia al villaggio di Sokone.


Giorno 6:

Al villaggio ci attende una calda ospitalità. Potremo assaporare il piatto nazionale senegalese, il Thièbou Dieune “riso con pesce” insieme ai componenti della cooperativa “G.i.e Touris-Jooko”, che si occupa di numerose iniziative di protezione ambientale e di lotta contro la povertà . Ci presenteranno i loro progetti di sviluppo e poi assisteremo ad uno spettacolo di percussioni del gruppo “Calebasses". Nel tardo pomeriggio visiteremo l’ospedale e la scuola del villaggio. Festa di capodanno al villaggio con la comunità locale.

Cena e pernottamento in famiglia.

 

Giorno 7:

Partiremo per l’isola di Jaol-Fadiouth, piccolo isolotto costituito da un accumulo di conchiglie che si sono depositate nel corso dei secoli e che gli abitanti hanno sfruttato per fare manutenzione di strade e case. Fadiouth e Jaol sono collegate da un ponticello di legno lungo circa 400mt. Tra le curiosità troviamo i granai per il miglio su palafitte ed il cimitero fatto di conchiglie.

Pranzo libero

Visita al Grand Baobab, uno dei piu grandi dell’Africa occidentale. 

Possibilità relax in spiaggia

Pernottamento a Mbour

Festa di capodanno a Mbour


Giorno 8 : Giornata libera in famiglia

Possibilità di vedere il Lago Retba, conosciuto come Lago Rosa, così chiamato per il colore rosato provocato dalla presenza di microrganismi. Circondato dalle dune, le sue acque sono 10 volte più salate di quelle dell'oceano e appare come un cristallo rosa in un mare di sabbia dorata, qui si svolge una quotidiana raccolta di sale. Gli uomini sulle piroghe staccano i blocchi e le donne li portano in secchi fino alle rive. Cena  e pernottamento a Mbour.

 

Giorno 9:

Ore 10:00 si partirà per l’isola di Gorée, proclamata patrimonio dell’Unesco nel 1978. Quest’isola dagli edifici in stile coloniale, fu usata per gli imbarchi degli schiavi fino al 1848, anno in cui è stata abolita la schiavitù . La visita al museo e alla casa degli Schiavi ci condurrà nel passato, a contatto diretto con la memoria storica del Paese.

Dopo un buon pranzo libero faremo una passeggiata nella parte alta dell’isola, il “castello”, passando per la strada degli artisti, giungendo fino al mercato.

Nel pomeriggio visiteremo il Monumento della Rinascita dell'Africa a Dakar.

Cena libero e pernottamento Mbour.

 

Giorno 10: Rientro in Italia

Pop Art

Da sapere in merito a questo viaggio

VOLI INTERCONTINENTALI

La presenza o meno dei voli intercontinentali inclusi nel prezzo varia in ragione della data di partenza. In alcune date il volo è incluso, ed indicato nella data dipartenza, in altre no. Se la data che ti interessa ha gia incluso il volo non dovrai fare nulla al riguardo. Se la partenza invece NON dispone del volo puoi o chiederci aiuto per reperirne uno, oppure usare il widget del nostro partner Skyscanner, che trovi disponibile a inizio pagina, nelle per scegliere il volo più adatto all'itinerario che ti interessa!

Modifiche al tour

> Il tour è l'itinerario possono subire delle modifiche logistico organizzative per via delle condizioni climatiche o per garantire sempre viaggiatori sempre la migliore esecuzione dei servizi che lo compongono.

> La conferma definitiva di tutti i servizi viene sempre data per il tramite del contratto di viaggio e, comunque, qualsiasi modifica rispetto all'itinerario pubblicato sarà sempre comunicata con debito anticipo a tutti i preiscritti o iscritti.

Comprende

  • Trattamento di mezza pensione in albergo o ostello gestito dalla comunità locale

  • Pagamento guide locali

  • Transfert in aeroporto A/R

  • Ingresso casa degli schiavi

  • Trasporto durante il viaggio con driver.

  • Trattamento di mezza pensione in famiglia senegalese.

Non Comprende

  • Le cene libero presso piccole strutture

  • Benzina 20€ a persona , traghetto 10€,riserva di Bandia 30€,

INFO & PERSONALIZZAZIONE
Viaggi responsabili e organizzati in Uganda_ioviaggioresponsabile_edited.jpg

SCOUT TRAVEL

Senegal

Senegal solidale

Riempi il Form e avvisaci che desideri partecipare a questo SCOUT TRAVEL.
Ti contatteremo rapidamente per organizzare la tua partecipazione e darti tutti i dettagli

Grazie per aver chiesto informazioni, ti contatteremo al più presto!

Date

TI INTERESSA PARTIRE IN GRUPPO?
FAI LA PRE 
ISCRIZIONE!

La preiscrizione è GRATUITA, ti consente di avere info aggiornate sulla partenza e priorità sui non pre-iscritti al momento della conferma del viaggio  Se desideri avere un posto in questo viaggio, clicca e scegli la tua data preferita. Riceverai info SENZA ALCUN IMPEGNO

sabato

28

dicembre

Un viaggio alla scoperta delle meraviglie culturali e naturali del Senegal, visitando comunità e villaggi, sino ad arrivare all’Isola di Gorée, tristemente famosa per il suo ruolo nella tratta degli schiavi.
bottom of page