Tag-Archive for » bambini «

Il viaggio in India di Laura: incontri ed emozioni

viaggio in India Laura

Laura nel suo viaggio in India

Nel 2011 Laura ha fatto il suo primo viaggio in India ed ha scelto di fare un’esperienza di Turismo Responsabile… Ha potuto visitare una parte del Sud dell’India insieme ad alcune persone davvero carismatiche, ha visitato scuole e villaggi, ha contribuito a portare degli aiuti in queste aree ed ha vissuto delle esperienze autentiche di vero contatto con la popolazione locale.

(dal diario di viaggio di Laura)

27 gennaio
Alle 7:00 in punto siamo già a Fiumicino a gustarci un the caldo con un muffin nell’attesa che arrivi il resto del gruppo: c’è un’aria strana, non sappiamo bene cosa ci aspetta da questo viaggio in India e abbiamo voglia di condividere l’attesa con gli altri… Alle 9:00 circa finalmente arrivano Claudio, Anna e Simona accompagnati da Suresh e da un’infinità di bagagli. Non si tratta di bagagli normali, le borse sono piene di cose da portare ai bambini di Claudio. Nessuna di noi ha mai fatto un viaggio in India, Claudio ci torna ormai due volte all’anno da 13 anni… per cui è lui la vittima di tutte le nostre domande, curiosità, perplessità, paure… ci spiega tutto con calma, ci rassicura, ci dà indicazioni su come vestirci, su cosa mangiare… tutto. Appena atterrati ci rendiamo conto, anche se è ancora buio, che è caldo… è il loro inverno, ma fuori ci saranno almeno 25 gradi. Fila per controllo passaporti d’obbligo e, credevamo, attesa infinita per il ritiro bagaglio… in realtà nel giro di mezzora siamo già fuori, un fiume di persone è in attesa: donne e tantissimi bambini… la cosa ci fa veramente sorridere: sono le 5 del mattino, ma cosa fanno qui? ”Benvenuti in India!” ci grida Claudio, mentre va incontro alla nostra jeep che ci porterà ad Allepey Beach, prima tappa del nostro viaggio.
Sta per albeggiare, per cui lo spettacolo davanti a noi è fantastico: si cominciano ad intravedere palme e cocchi, mare e spiagge e poi automobili, jeep, autobus… insomma autoveicoli di ogni genere… Cominciamo ad organizzare la giornata: si arriva ad Allepey e non vediamo l’ora di vedere il ristorante di cui Claudio è sostenitore mentre nel pomeriggio andremo a visitare i villaggi, in cui incontreremo i bambini adottati a distanza, le famiglie aiutate e sostenute da lui e dalla sua associazione. Al Dreamers Restaurant siamo accolte da Martin e da tutto lo staff con tutti gli onori: collane di fiori profumati, spremute di mango e banane appena fatte e profumo di pane tostato e uova strapazzate. Saliamo sulla terrazza del ristorante, la vista si perde all’orizzonte, sabbia, mare, donne nei loro colorati sari, bambini scalzi.

viaggio in India Dreamers Restaurant

Dreamers Restaurant di Allepey Beach

Dopo un’oretta, si riparte alla scoperta di Allepey, prendiamo i fantastici taxi: gli hotu, ovvero le nostre “api” rivedute e corrette, che portano due, tre anche quattro persone… uno spasso! Andiamo prima al villaggio dove vive la famiglia di Martin e tutte quelle famiglie aiutate da Claudio e dalla sua associazione: lasciamo la strada ed entriamo a piedi in una foresta di palme di cocco, dove c’è questo piccolo villaggio. more »

All Inclusive e responsabili? Perché no…

Chi di voi ci segue ha iniziato un pò a capire cos’è il Turismo Responsabile… e sa che generalmente questo tipo di viaggi non prevede la “vacanza All Inclusive in villaggio italiano”. I Viaggi Responsabili prevedono un contatto diretto con le popolazioni locali, sono organizzati in modo da creare vero sviluppo per le comunità residenti, includono sempre uno specifico progetto di solidarietà e visite ad associazioni non profit… mentre il resort di proprietà straniera, raggiunto con voli charter e identico in tutti i Paesi del mondo (tanto che spesso le persone non sanno dove si trovano!) non favorisce certo lo sviluppo locale o la conoscenza vera di un luogo.

Ma All Inclusive quindi significa viaggiare irresponsabilmente? Dipende…
more »

L’India dei bambini

(dal diario di viaggio di Laura)
Un viaggio in India ti lega in maniera indissolubile a questo Paese impressionante… tutti dicono “o la ami o la odi”… scontato… l’India è un percorso da intraprendere e continuerai a portarlo avanti perché è un Paese che sconvolge l’anima e il cuore. more »

Kenya: Regalate sorrisi, non caramelle!

Eccomi di ritorno da un viaggio in Kenya veramente speciale… Che fossi affetta da Mal d’Africa ormai lo sapevo, ma questa volta il viaggio è stato anche pieno di spunti per riflessioni importanti
Mi sono resa veramente conto di quanto il turismo abbia ormai invaso certi Paesi, inflenzando pesantemente gli stili di vita e gli atteggiamenti degli abitanti. Non ho mai visto così tanti bambini tutti insieme; ad ogni spostamento in mezzo ai villaggi o verso l’interno, centinaia di manine in movimento, urla e richiami verso la jeep e i finestrini, piccole sagome in corsa verso la strada… E soprattutto tantissimi: “ciao, caramella”! more »